Twenty years from now you will be more disappointed by the things you didn’t do than by the ones you did do. So throw off the bowlines. Sail away from the safe harbor. Catch the trade winds in your sails. Explore. Dream. Discover. -Mark Twain

Translator

domenica 19 maggio 2013

E ancora cerco di dare un titolo profondo. Dopo dieci mesi di blog.

Signori... signore... ho il dovere di annunciare che non ho ancora controllato quanti giorni mancano al giorno del mio ritorno.

Ora che ho controllato sento un peso sul petto, forse non avrei dovuto. Pensare che mancava un pochino meno di un mese era molto meglio di un venticinque giorni. Tra venticinque giorni saro' in Italia. Mi svegliero' alla mattina nella mia casa, faro' colazione con le gocciole e il latte di Varese, quello intero che e' azzurro e su u lato di dice che ci sono anche altri prodotti del latte Varese che puoi comprare, ma che alla fine non abbiamo mai comprato. Camminero' fino alla piscina, solo per controllare la temperatura. E poi apriro' la cassetta delle lettere sperando in un Topolino, di cui alla fine leggero' solo la storia di una pagina alla fine.

Chissa' quanti Topolini mi sono persa.

Di sicuro i primi giorni mia mamma stara' a casa con me. Penso che avro' bisogno di un po' di tempo. Per accettare che una parte della mia vita, che ho fatto tanta fatica a costruire e' finita. Cosa faro' il primo giorno?

Non lo so ancora, ma di sicuro lo scrivero' qui. Probabilmente piangero' molto, tra tristezza e felicita'. Quante persone devo vedere? Quante volte dovro' raccontare a mia storia? Quanti piatti di pasta dovro' mangiare prima di poter ricominciare a lamentarmi che mangiamo troppa pasta?

Sono triste al momento, ma mi viene da ridere a pensare a come il mio elenco di cose da fare comprenda per lo piu' cose che devo mangiare. #fatlife

Basta.

Non ci posso pensare. Non e' che non voglio tornare, e' solo che non voglio lasciare tutto quello che ho costruito.

Mi dovranno costringere a salire sull'aereo, e si piangero'.

Bastaaaaa.

Passiamo alla settimana. Cosi' nessuno e' triste, in piu' sono le 8.43, already.

Lunedi siamo in classe di inglese e la teacher dice che dobbiamo presentare i nostri progetti. Ovviamente nessuno si alza. E alla fine non era questo grande problema, perche' si presentava con un power point (in pratica leggi). Coomunque, stavo parlando con Sammi e dicendo che magari vado per prima, solo mi da fastidio presentare perche' non mi piace il mio accento.
D. interviene nella conversazione con un "Your accent makes me want to take my clothes off". K, oddddio.

Alla fine ho presentato, e il lunedi sono stata l'unica. Ms. Meyer loves me now, e in realta' mi ha sempre amata perche' sono l'unica persona con un livello per lo meno liceale nella classe (gli altri potrebbero benissimo essere alle medie)! Oh americans!

Al pomeriggio tennis match at Wabash. Mason e sua mamma mi fanno una sorpresa e mi vengono a vedere giocare.
Ho un momento d'ansia, perche' la ragazza contro cui devo giocare sta giocando in doppio contro Haley e Karly, e il suo doppio vince 8-4. Ma alla fine era solo uno scherzone, perche' ho vinto 8-0. AAHH

Non so per quale stupido motivo non mi faccio dare un passaggio da Mason, ma prendo l'autobus. I guess just perche' ero un po' stanca, e volevo stare un po' con le ragazze di tennis.

Martedi ultima partita di tennis.
This season was so freaking short.
Mason, sua mamma e suo papa' mi vengono a vedere giocare. Alla fine loro sono diventati una famiglia per me.
Ho vinto anche il mio ultimo match (8-2), sono contenta e sono migliorata molto, mi mancheranno le ragazze della mia squadra, con cui ho legato tantissimo per gli standard americani

E cosi finisce la mia carriera sportiva in Maconaquah High School.
Volleyball JV, Swimming Varsity, Tennis JV.
"Hey, hey, what do you say? Nice to meet you Braves!"
Lady Braves on 3... 1,2,3 Lady Braves!



Dopo la partita facciamo un po' di foto, peccato che alcune ragazze stessero ancora giocando...
Mason e i suoi mi danno un passaggio a casa e on the way ci fermiamo a mangiare una pizza a Chizzy's in Galveston.


Da mercoledi io ed Emma prendiamo l'abitudine di uscire a camminare nei corridoi nell'ora di study hall, tanto Mr. Z ci adora e ci lascia sempre andare. E cosi (con anche una nuova app che fa foto 360 gradi) sto facendo foto di tutta la scuola, come richiesto dalla mia Mamma.




Mercoledi pomeriggio abbiamo i sectionals di tennis che sono solo per il Varsity, ma io ero alternate (quella che gioca se una "titolare" si fa male) , purtroppo tutte le ragazze hanno perso. Ma e' stata comunque una grande stagione.

Oh Haley
Dopo la partita mi tocca prendere l'autobu fino a scuola, perche' un minorenne non ti puo' venire a prendere alla partita, quindi viaggi in autobus (sono solo 15 minuti da peru).
Mangiando i biscotti che la moglie del coach ha fatto per noi.


Mason e Christoph mi vengono a prendere e possiamo hang out fino alle 9.30 ... quindi andiamo ovviamente dove?

Se sei un bravo lettore sai dove si va se fa caldo e vuoi incontrare eventually gente che conosci...

East End ice cream! So che non lo sapevi, ma oh almeno se passate di li saprete dove andare. Lo so, sono troppo gentile. You are welcome, lol.

Meta' del tennis infatti era li, ma noi ci siamo seduti da soli. Christoph ha deciso di prendere il mio telefono e fare duemila foto, e ammetto che mi piacciono tutte. Pero' non posso esagerare con le foto, quindi ne pubblico solo due tre .




Non sapendo piu' cosa fare, e avendo ancora molto tempo prima del mio coprifuoco decidiamo di andare mangiare una pizza at pizzaquik (lo so guys #fatlife again because, you know, YOLO lol).

E chi prepara la nostra pizza? Jordan. Mi ha fatto impressione vederlo sobrio, visto che e' sempre abbastanzafattoascuola.

La pizza era buonissima e profumava come la pizza dello Zei. AMMMORE.





Stiamo per risalire in macchina per andare al parchetto e mi viene un attimo di sconforto e comincio a piangere. Non penso di avere mai pianto a random cosi tanto nella mia vita. Ma ci sono quei momenti in cui sei particolarmente felice, pero' c'e' sempre quella parte stronza del cervello che ti deve fare notare " lo sai, Alice, tra 25 giorni non ci saranno piu' uscite ad East End con Mason e Christoph. Nessuno fara' piu' battute dicendomi "How are jew?". Tutto sara' diverso. E non sai neanche se li rivedrai mai insieme. Se rifarete queste cose, ever."

I know, life goes on. Ma ogni tanto troppo in fretta.

E si, ogni volta che scrivo il blog mi metto a piangere. Piango troppo forse, ma sfogarmi mi fa stare meglio quindi "Why not?" #sonounapersonaemotivaquandovoglio

Fa strano poter dire che l'anno piu' bello della mia vita e' anche stato l'anno in cui ho pianto di piu'. Sara' che sono complementari e vanno insieme.

Omiddio, quante volte devo dirmerlo. Basta.

Giovedi ovviamento altre foto.
Inizio ad usare questa app per tutto.

 Gym

lunch table

In classe di U.S. History finiamo il film "We were soldiers" e io non riesco a non piangere. Steven ridendo is like "Aliiiicccia!". Eh oh, my bad.

Oh! Altro fatto riguardo al film. Quando abbiamo cominciato, per i primi due minuti il mio cervello non so perche' era tipo "oh my gosh it's so cool, this movie is in italian. But how is everybody understanding it?" e poi ho realizzato che era inglese, ma ho avuto un secondo in cui ho pensato fosse italiano perche' capivo tutto senza sforzo. Mind Blowing.

Dopo scuola rimango a scuola e mi alleno con le altre exchange nella  "fitness room" della scuola, mentre tutti i maschi exchange (o quasi) si allenano nella sala pesi.
Ho deciso che non posso smettere il mio work out quotidiano, o inizio a prendere troppo peso proprio ora.

Dopo un'ora e mezza, un miglio di corsa e almeno tre miglia in bicicletta + piu pesi, I'm done.
Io e Mason usciamo per un po' a casa sua, e poi andiamo con sua mamma a vedere il cuginetto di sei anni giocare a baseball.
La mamma di Mason ha chiamato i miei per chiedere se potevo avere il coprifuoco un po' piu' tardi, e Jeff che mi dice " Se la fai chiamera' la prossima volta ti dico no".

Cheansiachepressa.

Ci divertiamo al baseball park, e in pratica facciamo i babysitter di tutti i cuginetti piu' piccoli.

Venerdi dopo molte ricerche decido che l'unico modo per ritrovare i vesititi perduti e rubati e mettere volatini e promettere una reward. Incrociate le dita che alla ragazza facciano gola piu' i soldi dei miei vesiti. Perche' li voglio indietro.

Momenti di pigrizia already quindi no work out. Stiamo un po' a casa di Mason. Poi andiamo a prendere
Tegan, l'australiana! Andiamo ovviamente da East End e prendiamo anche una Coca per Baby Christoph. Perche' alle sei andiamo a casa del tedesco per una movie night. Basement for us, popcorn, divani, una marea di film. La sua famiglia e' fantastica.
Il primo film che guardiamo fa abbastanza pena "European Vacation", ma troviamo qualcosa di meglio e il secondo film e' "Il silenzio degli innocenti", che mi e' piaciuto molto e che si it made me jump sometimes.
Ma Mason mi abbracciava e diceva "I got you, babe". Quindi tutto apposto.
In piu' a fine serata, mentre i ragazzi giocano a calcio io trovo il gioco della playstation in cui devi ballare, quello con il tappeto con le frecce. Oh my gosh, non potete neanche capire quanto amo qule gioco. Peccato che le canzoni fossero di Disney Channel, boo ( e che Mason e Christoph mi prendessero in giro).

Tegan veniva a dormire e quando arriviamo a casa troviamo una sorpresa. Sha'Lynn!! Ci mettiamo nel lettone a guardare un film dell'horror. Ve lo giuro e' il film piu' disgusting che abbia mai visto, non so neanche come abbia fatto a finirlo.
Se volete rischiare > "The human centipede". A voi la scelta lol.

Sabato a fare shopping, abbastanza divertente. Solo che dopo un po' io mi stufo a fare shopping. Non sono una persona che parte un giorno con il goal "oggi si fa shopping".
Pero' ho trovato qualcosina e anche una maglietta molto cool che cambia colore con il sole.


Ammetiamo che la parte piu' divertente e' quando ci siamo fermati da WalMart, Tegan mi spingeva nel carrello e il nostro intento era cercare di abbandonare Sha'Lynn. O il contrario lol.

ahahah che foto pessima

Tegan e' rimasta anche a dormire ieri notte, quindi non sono uscita con Mason.

E quando mi dicono " Non lo vedi solo per un giorno, you are not gonna die", ma non sai neanche cosa vuol dire avere 25 giorni. E sapere quanto I'm gonna regret, once I am home, not seeing him when I had the possibility.

Stamattina non so per quale motivo mi sveglio alle 7.52 e non c'e' modo di riaddormentarmi. Quindi unica sveglia mi transformo in Alicina Efficientina, faccio la doccia, lavastoviglie carica, scarica, piegare tutti i vestiti che c'erano da piegare, fatto skype con la Chiaretta e preparato colazione per me e Tegan.

E sorpresa, i miei mi dicono che posso uscire con Mason fino alle sette perche' loro hanno deciso di andare in palestra.

E' stata una bella giornata, caldone (27 gradi) e anche se dovevo fare il mio progetto di ICP, abbiamo avuto tempo di staltare sul trampolino, giocare a calcio scalzi nel prato e andare con i suoi a mangiare un gelato at "Big Dipper" in Converse (con la decappotabile,poco vento eh). Ammettiamo che pero' East End e' imbattibile.



Mentre Mason costruisce il rocket per la fiera di giugno io faccio il mio esperimento di scienze. In pratica sapete come la scientifica puo' capire qual e' l'ora del decesso (approssimativa) di un corpo? Ecco dovevo fare la stessa cosa usando arance.
Mmmh. Mi sa che ho inventato meta' dei dati nell'esperimento, ma va beh.

E si, ho usato questa foto anche nel per power point che domani faccio vedere al professore.

Occhei. Breaking Amish e' ricominciato. Quindi questo mi creera' problemi con il blog, maybe.

Sono un po' stanchina (cit. Forrest Gump).
Buonanotte.


12 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma nanna non c'è più?

Anonimo ha detto...

Non hai paura del fatto che la gente può ave le armi in casa anche senza licenza?

Gaia Rissone ha detto...

Sai cosa? per me sarà strano forte non avere la seconda ora buca del lunedì che uso per leggere il tuo blog (voglia si studiare saltami addosso!) Il bello di un blog è che fai sognare-vivere delle esperienze agli altri, in qualche modo!

Ad esempio, quando scrivi tu mi sembra di assistere a una determinata cosa, oppure provo a immaginare la sensazione che hai provato; non credo sia la stessa cosa 'provare a immaginare' e 'viverlo sulla propria pelle', ma i viaggi mentali diciamo che aiutano, in un certo senso..

aaah sai cosa? non mi so spiegare lol

Alice ha detto...

Nanna ha cambiato famiglia in novembre lol

Mhhh non particolarmente, anche se trovo assurdo che chiunque possa comprare armi liberamente

@Gaia peeeenso di avere capito :) e vedrai che avrai anche tu queste belle emozioni confuse ahaha

Anonimo ha detto...

sei bellissima nelle foto!

Claudia Sara Vettorazzo ha detto...

La cosa più triste sarà non poter leggere più delle tue avventure lì.
La cosa più entusiasmante invece è che fra due mesi parto io e non me ne rendo ancora davvero conto.

Lavinia Solimani ha detto...

Adoro il tuo blog, mi piace davvero come scrivi :) volevo chiederti una cosa: come hai fatto a fare l'elenco delle cose da fare (quello a sinistra)? Non lo trovo nei gadget D:

Alice ha detto...

Claudia che invidiaaaaaa

Lavinia grazie mille! E per la sezione basta che in gadget scrorri verso il basso, si chiama "testo", ma ho visto ora che c'e' un altro gadget apposta per fare elenchi.. vedi un po' tu, e' divertente esplorare il blog agli inizi... ahah in bocca al lupo :)

Anonimo ha detto...

Non hai paura del fatto che li le armi sono libere e non serve avere un licenza?

Anonimo ha detto...

Seguo da sempre il tuo blog è bellissimo :)
E' proprio brutta questa cosa che hai i ''giorni contati''.. Per favore continua a scrivere anche quando sarai in Italia, voglio capire come sarà.. Secondo me io sarò depressa e non vorrò vedere nessuno :/ Vedremo l'anno prossimo!

Giulia Rocchi ha detto...

Ciao Alice!
Era una vita che non commentavo il tuo blog ma l'ho sempre seguito!
In Italia questa settimana e' uscito il numero tremila di Topolino!
Mi auguroche tu possa continuare a scrivere questo blog, io partiro' fra poco ma ho ancora tanta paura.
a volte leggendo il tuo blog sono un po' come Gaia riesco ad immaginare quello che provi! Mamma mia e' cosi' strano

Alice ha detto...

Grazie mille e in bocca al lupo a tutti! :)