Twenty years from now you will be more disappointed by the things you didn’t do than by the ones you did do. So throw off the bowlines. Sail away from the safe harbor. Catch the trade winds in your sails. Explore. Dream. Discover. -Mark Twain

Translator

lunedì 16 settembre 2013

Eccoci qui, la fine, l'inizio. Chi lo sa?


Ciao blog,

che strano, in tutto questo tempo non ho mai pensato di darti un nome, sarebbe stata un'idea carina. Too late. Allora facciamo :" Ciao lettori".
Sono qui, con la schermata del "nuovo post" un'ultima volta. E' venuto il momento di chiudere il blog, che due anni fa ho aperto per raccontare di tutto, ma davvero tutto sull'anno all'estero. L'ansia prima dell'intervista negli uffici dell'agenzia, venire accettata, ricevere una famiglia, lasciare casa, l'anno, tornare a casa, esame di ammissione, scuola italiana, fine.

Dovrei solo raccontare dell'esame e di com'e' stato tornare a scuola, ma gia' che sono qui, per l'ultima volta, ho deciso che raccontero' un po' anche delle vacanze, e mettero' photos come al solito. Mi manchera' questo blog... mi e' mancato quest'estate, avrei voluto scrivere, ma ho dovuto studiare, uscire e studiare.

Fine introduzione. Ora passiamo alle vacanze. Di giugno ho gia' raccontato. Luglio e' passato velocemente, ho riniziato a uscire con gli amici, ci sono stati concerti, ma (purtroppo) ho passato anche molto tempo a studiare. Insomma anche se sapevo che sarei stata ammessa per legge, non volevo fare una brutta figura con tutti i prof nuovi e in piu' volevo avere un minimo di base per quest'anno.
Ammetto che riprendere greco e latino in mano dopo un anno non e' una bella sensazione. In latino qualcosina da sola ancora riuscivo a fare, ma greco... (ahahahahahahaha) ho dovuto prendere ripetizioni, e ancora ora non so come sia il mio livello.

Ero disperata dal mio livello di greco e latino, e con Isabel mi sono data alla pittura della mia stanza.



Finalmente a fine Luglio si parte. Pero' prima non dimentichiamoci del compleanno del Lillettooo, mio fratello.




 Volo da Milano a Dubai, cambio per Kuala Lumpur, cambio per Yangon... dopo millemila ore di viaggio siamo arrivati in Birmania. Ero con i miei, mio fratello e altri amici, con un totale di 19 persone. Il viaggio e' stato bellissimo, due settimane che purtroppo sono passate troppo in fretta. Abbiamo visto templi tutti i giorni, siamo andati in monasteri, nei villaggi le persone sono accoglienti e sempre sorridenti. Abbiamo fatto un trekking, di cui l'ultima parte completamente sotto la pioggia, e poi abbiamo dormito nella "stanza degli ospiti" di un monastero. Mercato, stupa, buddha, templi, monaci. Mi sono data alla fotografia.






























Oh Chiara!

Ecco, questo e' un riassuntissimo della Birmania! Then, abbiamo preso l'aereo per la Malaysia, e passato un giorno a Kuala Lumpur! Questo era uno scalo per arrivare in Indonesia, a Lombok, da li prendere un autobus, e poi una barchetta e finalmente... isole Gili. Gili Air per la precisione. Adesso vi posto un'immagine delle tre isole Gili Trawangan (Isola delle feste), Gili Meno (Isola piu' selvaggia) e Gili Air (Isola con feste, ma piu' tranquilla di quella grande) dall'alto. (Questa foto pero' non l'ho fatta io, ahaha)

Gili Air e' quella di destra




Funghetti legali lol

I sei giorni su quest'isola sono stati divertentissimi, ho fatto un corso sub e ho preso il brevetto Open. E noi giovini siamo andati a due feste, bellissime, rave sulla spiaggia, con dj e bar. E precisiamo... alle feste sono per maggioranza turisti, e che turisti! Nord europei e australiani, vabeh diciamo che sono riuscita a innamorami due volte.



E questo mi porta a una notizia triste per tutti i lettori che mi hanno seguita sempre, ma anche per quelli per recenti. Ho dovuto lasciare Mason. Era venuto il momento, una storia a distanza del genere non poteva funzionare, e lo ammetto non sarei riuscita a farla funzionare. Per quanto lui dicesse che secondo lui sarebbe andata bene, io sapevo che non era la verita'. Ho diciasette anni, non ci potremmo vedere seriamente fino alla fine dell'Universita', e gia' ora ne ero stufa. Lui troppo geloso. Io troppo... non so, ho capito che non l'amavo piu'. So that's it, per quanto il primo amore non si scorda mai (dicono).

Ha pianto su Skype, ha fatto piangere anche me. But he cried cause he loved me, I cried cause I wasn't able to love him anymore.

Ecco lo sapevo, avrei dovuto aspettare la fine del post per scrivere questo. Ora ho quella strana sensazione di quando scrivi un fatto triste, e poi un po' senti che non dovresti scrivere nient'altro, ma hai altre cose da dire. Forgive me if this made you feel uncomfortable, but truth is, life (come nel post) goes on.

Nonostante mi sia portata i libri in vacanza, al ritorno mi aspettava la studiatona pre esame. E eccetto storia dell'arte e ginnastica (si, mi avevano dato anche 20 pagine di teoria sul nuoto) sono riuscita a finire tutto. Sui riassunti o meno. Ho dato il massimo, ma so che per tornare al livello dei miei compagni ancora ci vuole del tempo. 
Il mio esame e' stato il 3 settembre 2013, dalle 9.00 a.m alle 10.33 a.m. Alcuni prof mi hanno fatto interrogazioni serie, e io ho tentato piu' o meno di rispondere, altri prof se ne usciti con domande come "Che influenze di Roma e del latino trovi in America?" "Secondo perche' in America non si studia filosofia al liceo?" e a queste ancora non so la giusta risposta (se qualcuno lo sa, illuminatemi please!) (comunque alla fine ho preso sei crediti!)

 Pre festa con la Ele
Ultimo giorno di mare in Toscana

Sono venute a vedermi le mie migliori amiche Isabel e Eleonora, che erano stupite da quanto fossi allegra prima di entrare. La verita' e' che sono contenta di tornare alla scuola italiana, al mio classico, con gli amici di prima, i panini del bar, chiacchierare coi bidelli, le studiatone di gruppo, aspettare con ansia l'intervallo, progettare bigiate che poi non abbiamo mai fatto, e viaggi che invece faremo (progettoni di andare a lavorare a Londra per l'estate 2014 e poi andare al mitico T in the Park, concerto in Scozia). Il primo giorno ero contenta come il primo giorno di scuola in America, perche' alla fine sono cose che conoscevo gia', ma dopo un anno sono nuove e sembrano piu' belle. 

Ormai e' da piu' di una settimana che la scuola e' iniziata, ma la considero iniziata ufficialmente oggi, perche' abbiamo avuto il primo intervallo (settimana scorsa abbiamo fatto solo tre ore di lezione al giorno). Non conosco quelli di quinta ginnasio e quelli di quarta, e questo vuol dire molte facce sconosciute. Che strano pensare che l'anno prossimo siamo noi i piu' grandi del liceo, mentre i quartini sono sempre piccoli e spaventati. Ma eravamo davvero cosi?

Futuri exchange non preoccupatevi. Your Is Year Worth It. Ne vale la pena, non fatevi spaventare dall'essere lontani perche' poi ritornerete ad essere vicini (ma a cosa? la verita' e' che a quel punto sarete lontani dalla vostra seconda casa). Non fatevi spaventare dalla fatto che sarete soli, lo superete e sarete piu' forti. Lo studio al ritorno si puo' superare, e se passerete la fase disperazione ricordati che siete ammessi per leggi, e che la vostra esperienza vale molto di piu' di un numero alla matura.
Vorrei andare avanti a scrivere, ma qualcosa mi dice che e' il momento di concludere.

E' da molto che non lo scrivo, ho perso l'abitudine per strada, ma:
DA LEGGERE: La verita' sul caso Harry Quebert

Grazie per essere arrivati fino a qui con me, non so come abbiate fatte, ma grazie, perche' ogni commento, ogni messaggio mi faceva sorridere e mi ha portata davvero a scrivere fino a ora. 

Finisco con una frase che avevo messo nel post delirante la notte prima della partenza.

"Che tu possa avere sempre il vento in poppa, che il sole ti risplenda in viso e che il vento del destino ti porti in alto a danzare con le stelle."

Alice.




P.S. Avrei potuto fare di meglio con quest'ultimo post, ma la verita' e' che lo dico sempre e non ci riesco mai.

13 commenti:

Gaia Rissone ha detto...

Grande congedo per una grande blogger.
Credo di poter parlare a nome della maggior parte dei tuoi lettori: sia per gli exchange ormai presenti sia per quelli che verranno dopo di noi sei stata, sei e in qualche modo sarai un'ispirazione per tutti noi.
Io personalmente ti ringrazio per aver condiviso la tua esperienza con noi, per aver risposto alle nostre domande, per averci fatto vivere in qualche modo una mezza vita in Peru.
Grazie grazie e grazie.

Lavinia S ha detto...

E anche il tuo blog finisce qui, come quelli di Martina, Federica e Alessandra. E' davvero una sensazione stranissima, perché mi ricordo quando in Italia leggevo il tuo blog e sognavo di vivere la tua esperienza, e ora che sono qui negli Stati Uniti, nel mio sogno, mi sembra strano dire "ora è il mio turno". Gaia ha ragione, sei stata un'ispirazione per tutti noi (per esempio, avrei tanto voluto prendere uno sport qui in America, ma non sono caparbia come te ahaha), e se il mio blog avesse anche solo la metà del successo che ha avuto il tuo sarebbe davvero fantastico.
Anch'io dunque ti ringrazio, con tutto il cuore.

Livia ha detto...

Eccomi, mi aggiungo a quanto scritto sopra.

Ti ho seguita dall'inizio alla fine, sono entrata nel tuo mondo perchè con il tuo modo di scrivere mi sono sentita anche io lì in America. Mi hai fatto capire quanto sia bella questa esperienza, di quanto ti cambi, di quanto ti aiuti a riscoprire tante piccole cose a cui avevi dato poca importanza. E anche grazie a questo blog ho deciso di partire anche io.. e .. insomma, prima dell'esame mercoledì scorso ho visto davanti a me la tua stessa strada aprirsi, le tue stesse paure e incertezze catapultarsi su di me, ma anche la tua stessa gioia e determinazione. Grazie per aver risposto a tutte le mie domande su facebook, grazie per avermi rassicurato dopo il coloquio con il preside, grazie per aver condiviso la tua meravigliosa esperienza, di cui un po' mi sento ormai parte anche io.
Livia

Alice ha detto...

Prego e grazie! :) have fun for your exchange year, anche per me! :) good luck

Greta ha detto...

Sai?! Mette un pò di tristezza quest'ultimo post e anche stranezza, perchè adesso io sto vivendo quello che tu hai vissuto un anno fa! E' così weird come il tempo passa velocemente e si crea un ciclo di ex/attuali/futuri exchange students...ognuno con la propria storia, ma accomunati da un'esperienza così speciale...Beh, grazie per aver tenuto aggiornato il tuo blog, ha aiutato molto! In bocca al lupo per il tuo futuro :D
Greta

Olivia ha detto...

Mi fa strano pensare che ora il tuo blog è ufficialmente finito. Il lunedì mattina se c'era una cosa che mi faceva alzare dal letto era vedere se avevi aggiornato il blog raccontando la tua fantastica vita americana. Non ci sono parole per ringraziarti abbastanza ma grazie per aver condiviso la tua vita con tutti noi, grazie per aver continuato a scrivere anche se magari eri impegnata o non avevi voglia, grazie per avermi fatto credere ancora di più in quest'esperienza. Anche se ormai non servirà più, terrò sempre salvato nella cronologia del computer "Alice in Wonderland". Grazie ancora,grazie,grazie,grazie!
Olivia

Vittoria Moscon ha detto...

Secondo me non si studia filosofia perchè la filosofia nasce in Grecia quando nel mondo conosciuto non era compresa l'America... quindi essendo una cosa circoscritta all'Europa non si studia la storia della filosofia, che non ha avuto influenze in America. Un po' come noi non studiamo tutta la storia americana (quella prima della scoperta dell'america) perchè appunto non ha modificato la nostra, di storia. Ma è solo una mia idea, potrebbe essere una cavolata ahahaha!
Comunque bellissimo il blog. Non ho mai commentato e lo faccio ora, sull'ultimo post...che tristezza! Il tuo anno è stato fantastico e il lettore questo lo percepisce! Sono felice io per te ahaha! Ciaooo :)
Vittoria

Anonimo ha detto...

Ho le lacrime agli occhi, davvero. (E non è per te e Mason ahah)
Amo e ho amato il tuo blog da matti, ogni volta non vedevo l'ora di leggere di te e della tua esperienza. Adesso sono io a viverla l'esperienza, con tutte le mille difficoltà che comporta. Bo non lo so, mi sto chiedendo come farò senza i tuoi racconti, le stupidaggini che scrivevi e tutto il resto. Sento come di aver perso qualcosa.
Mi sei stata veramente d'aiuto, facendomi immaginare e sognare ogni volta l'esperienza che ora sto vivendo io. Grazie, grazie mille, avrei voluto non ci fosse stata mai una fine ma probabilmente è giusto così. In bocca al lupo per tutto!

Margherita ha detto...

Mi aggiungo a tutti gli altri. Ti ho letta per tutto questo tempo, ed è strano pensare che questo sia il tuo ultimo post. Grazie mille per aver condiviso la tua esperienza con noi, dai tuoi post credo di aver imparato davvero tanto. In bocca al lupo per il futuro :)

Anonimo ha detto...

Chepeccatononleggertipiù .... ah no aspetta adesso si può tranquillamente scrivere in modo traducibile !!! Semplicemente complimenti, blog interessante, coinvolgente e divertente. Peccato per Mason però effettivamente sareste stati da nobel per l'abnegazione o voto di castità a poter resistere a lungo separati. Passerai il testimone a tuo fratello ? Proverà anche lui ? Good Luck anche se sono convinto che non avrai bisogno di aspettare la fortuna per avere successo !!

Alice ha detto...

Grazie mille a tutti! Non sapevo neanche di avere cosi tanti fans ahaha <3

Anonimo ha detto...

davvero grazie per avermi fatto aprire gli occhi su questa magnifica esperienza e penso che sia molto merito tuo se sono dove sono ora, in america. grazie davvero, mi viene da piangere.

Alessia Lungo ha detto...

Non sono originale, ma grazie!
Ho letto il tuo blog post dopo post, e mi sono talmente appassionata che ho deciso di crearne uno anche io, per cercare di portare le persone con me in Islanda, e renderle partecipi di questo anno.
Da quando ho il blog, ti ammiro ancora di più, perla tua puntualità negli aggiornamenti: io adesso sto raccontando cosa ho fatto a inizio ottobre...

Riguardo la scuola, tanti in bocca al lupo, non penso sia facile tornare a quella tensione della scuola italiana, dopo un anno off :)

Mi spiace che questo sia il tuo ultimo post, se aggiornerai ancora, giusto per farci gli auguri di Natale e aggiornarci sulla tua vita, saremo felici di leggere :)

Saluti dall'Islanda!