Twenty years from now you will be more disappointed by the things you didn’t do than by the ones you did do. So throw off the bowlines. Sail away from the safe harbor. Catch the trade winds in your sails. Explore. Dream. Discover. -Mark Twain

Translator

domenica 9 dicembre 2012

You don't even know how much I miss you #ungiornosenzavedersi

Fatto. Prometto che non apro Twitter e Facebook finche' non ho finito il post. Comunque c'e' sempre Mason a distrami sul cellulare. Apposto allora.
E un altra settimana e' andata, AHIME'. Tempo perche' vai cosi veloce?
Federica mi anche scritto oggi per chiedermi di aggiornare. Che emozione, mi fate sentire importante regass. Tra un po' inizio a preparare le copie autografate del blog, just kidding.
Vi divertite tanto a leggere della mia settimana?
Lunedi gara di nuoto. Mason ha aspettato con me a scuola finche' non ho preso l'autobus, checucciolo (Alice tenera bleah).

Messaggi di Christy sullo specchio.

La gara era ad Oak Hill, e per primi c'erano i tuffatori. Ero pacificamente seduta cob le altre quando Bri mi fa :"Alice your love is here... sweet!". Mason e' venuto a vedermi, nonostante gli avessi detto di non venire. Le gare di nuoto sono una cosa noisissima da vedere.
Ho fatto: 50 stile, 100 stile, 200 relay, 400 relay. YO.
Ma non lo capisco, chi glielo fa fare di venire.
Martedi eravamo nella classe di inglese, e stavamo facendo un lavoro di gruppo. Un ragazzo sta parlando con me e Sammi, finlandese, e ci dice :"Io vi stimo troppo, voi siete forti, io non riuscirei mai a partire e lasciare tutto."
Cosi mi e' venuto in mente che non so da quanto sono via. Ecco il conto, ovviamente quando leggerete sara' un po' di piu', lo dico per le persone non molto sveglie come la Isa <3.
Sono via da 138 days and 15 hours. E' un po' a pensarci.
Sono probabilmente cambiata in tutto questo tempo. Il problema e' che non so descrivermi, quindi descrivere il prima e il dopo mi crea qualche problema.


Foto delle partite di basketball della scuola trovate su Facebook.

Mercoledi mi sono resa conto per davvero quanto non sopportassi piu' mia sorella. Di come non sopportassi il suo essere completamente stordita. Pensa sempre a quando tornera', e come a casa sua sia tutto meglio. Cara sei qui per il diverso, non per casa tua. STOP. Che astio.
Da martedi che arriva sono figlia unica per davvero, MJ torna in Danimarca. Prima volta figlia unica nella mia vita, well I mean ero figlia unica quando avevo un anno, ma ovviamente non me lo ricordo.
Comunque.
Martedi sera abbiamo addobbato l'albero di Natale, tutto con candy canes che dobbiamo finire prima del giorno di Natale. E ho fatto la mia calza, metto un foto, che artista (ho scritto solo il nome ovviamente).


Mercoledi, che brava ragazza, ho portato un candy cane a Mason. Mi pare giusto che Austin e Philip mi hanno vista e mi hanno chiesto di portarne anche a loro. Cosa che ho fatto.
Non avete neanche un'idea di quante volte ho ascoltato "Domani" questa settimana. Troppe, non so neanche perche'.
Zero voglia di andare ad allenamento, andarci lo stesso, ed e' pesantissimo anche se il giorno dopo abbiamo un meet, che noia. Mentre stavamo facendo 10 volte i 100 metri piu' 5 volte i 200, ho avuto molto tempo per pensare.
Ho pensato di iniziare a scrivermi un po' di dettagli, quelle cose che noto tutti i giorni, e che mi dimentichero' comunque.
Come i pantaloni del professore di Algebra siano troppo stretti per lui, perche' ha la pancetta. Come Nick chiami per cognome la mia compagna di banco nonostante sianomigliori amici dalle elementari. Come ogni giorno io aspetti Christoph prima di uscire da Algebra, perche' sempre la musica e non sente la campanella. Come Austin ci incontri a meta' corridoio, si giri e cammini con noi fino in U.S. History.

Il pass per uscire dalla classe di French

Come la prof di Storia beva sempre il the da una tazza verdazzurra. Come Jasmine si fosse tinta di un biondo platino assurdo su di lei che e' di colore. E come ora sia tornata castana.
Come abbiamo sempre cinque minuti per chiaccherare a fine lezione.
Jeremiah che sorride senza un motivo in arte. Le battute stupide di Ahmet, e il continuare a farci vedere che Aquaman e lo sfondo del suo cellulare. Katie in Francese che ha sempre dolci da vendere per raccogliere soldi per la sua chiese. Amber che nelle ultime settimane piange sempre. Levi che e' un senior, ma si mette sempre insieme alle cheerleaders frashmen. L'adesivo della bocca dei RollingStone con la bandiera francese sull'armadio.
Randal e Heidi che si rubano sempre il cibo a pranzo. Daltyn e la sua faccia da "sono sempre strafatto, e se non lo sono ora, lo ero o lo saro'".
Prendere un brownie dopo pranzo. Leah che e' nell'ufficio ci saluta.

Un tramonto all'uscita da nuoto

Pausa perche' diventa troppo noioso per voi. Ma andro' avanti.
Solo che voglio finire, sto messaggiando con Mason, e boh la voglia di aggiornare un po' passa.
Mercoledi non sapete che bello che e' stato l'allarme antincendio durante il set 150x10, ottimo.
Giovedi doversi vestire bene per la gara di nuoto. Austin che mi dice che sono lovely lol.
 Mason che aspetta con me. Girare per la scuola per un'ora e mezza.
Mason che viene sempre alle gare, perche'? Va beh alla fine fa piacere. A fine gara andare ad abbracciarlo solo per bagnarlo tutto lol.
Uscire in tuta, con il cappello, e lui e' ancora li ad aspettarti e aspetta con me che arrivino i miei. Mi accompagna alla macchina e mi apre la portiera. Ma dove l'ho trovato?
Venerdi niente allenamento. Tutto il giorno a casa di Mason.
"I like skinny jeans"
"I like skinny jeans on you"
Andiamo a mangiare a Pizza Hut. Mason va in bagno e sua mamma mi fa :"Mi ricordo il primo giorno che ti ho vista, ero in macchina con Mason e lui mi ha detto: mamma vedi quella ragazza con i capelli ricci, penso di piacerle." e io gli ho detto beh Mason e' carina". ahaha Ho riso troppo, imbarazzatissima. Questo ai tempi della stagione di pallavolo.
Una bella serata, come sempre alle undici dovere correre perche' siamo in ritardo, e mentre siamo in macchina parte little talks.
Tornare a casa con le guance e il collo rossi perche' Mason ha la barba, vabeh.
Sabato allenamento al mattino, sentirsi ammalata. Poi doccia veloce, starbucks, bestbuy, cercare un regalo per Mason al mall (non so cosa comprargliiii).
Andare a vedere le luci di Natale, una cosa che qui si trova ovunque. Molto carino, e ti fa entrare nello spirito natalizio. Con la macchina segui un percorso con strutture di luci.



Quando paghi il biglietto ti offrono candy canes.

Cena da Harvey's per salutare Becky che lavora li.
Oggi tutto il giorno a casa, per fortuna che posso textare YO.
Che cosa pessima, ora provo a fare skype con Mason.
Sono stanca.
Scrivo poco.
Ma carico tante foto, in compenso, occhei?
OK.
Finisco con un ringraziamento speciale.


Amoreee dall'Indiana, Allie.


4 commenti:

Giulia Rocchi ha detto...

Io amo il tuo blog! :)
Sono contentissima per la tua american life!
ah comunque non ci conosciamo bene ma permettimi di dirtelo con il vestito e i taccozzi sei una figa!

margherita ha detto...

Aspettavo questo aggiornamento! Ti giuro mi piace troppo leggere i tuoi posts ahaha sei una delle poche che scrive cose interessanti.
Keep it up :)

PS: ho visto ora che mi segui su Twitter e visto che hai anche favorito il mio tweet e la figura di merda l'ho già fatta te lo dico anche qua: TUEMASONSEMBRATEUNACOPPIACARINISSIMA! :)

Fede ha detto...

Troppo bello il tuo blog.. sembra di essere lì! E' bello anche leggere quei piccoli dettagli che nn sono x niente noiosi.. ;) Come mi sarebbe piaciuto fare l'anno all'estero!

Alice ha detto...

Shahs grazie a entrambe!:)