Twenty years from now you will be more disappointed by the things you didn’t do than by the ones you did do. So throw off the bowlines. Sail away from the safe harbor. Catch the trade winds in your sails. Explore. Dream. Discover. -Mark Twain

Translator

lunedì 10 giugno 2013

Ultimo post dall'America!

Non ci posso credere. Nonostante ci siano le due valigie aperte vicine a me, non riesco a realizzare che sto per partire (esattamente come il 23 Luglio), e lasciare tutto questo.
Mancano solo quattro giorni di America, sono stata qui 322 giorni/ 7728 ore/ 463,680 minuti/ 27,820,800 secondi. 

La camera e' vuota senza cose nell'armadio e posters/foto sui muri.

Tra quattro giorni saro' di nuovo italiana tra italiani. Parlero' italiano tutto il giorno, mangero' pasta, pane, prosciutto e pizza a piu' non posso (iniziano tutti per P!). Saro' libera di nuovo, senza famglia ospitante oppressiva, senza coprifuoco, regole assurde e cercare di fare cose di nascosto. 

Pero' Mason non sara' li con me.
E neanche Micheala, Kalika, Haley, Audrey, Taylor, Daniela, Christoph, Kristian, Nanna, Crisobal, Merle, Dylan, Ben, Angelica, Cole, Haley G, Sidney R/W,  Addy, Gabby, Kaitlyne, Mrs. McManus, Patrick, Nathan, Nick, Austin, Betsy, Nat, Vanessa, Joe, Chad e tanti altri che ho conosciuto piu' o meno bene.
Penso faccia molto piu' male lasciare le persone qui, di quanto abbia fatto male lasciare tutti in Luglio. Perche' qui hai il dubbio. In tanti andranno al college, altri cambiano scuola e io non so neanche quando tornero'. E so gia' che alcuni di loro non li vedro' mai piu', e fa strano pensarci. 
Invece in Luglio ho lasciato a casa amici veri, e so che ci saranno quando torno. Nonostante saremo diversi. Passeremo ore a raccontarci storie dell'anno, a recuperare notizie e a riscoprire la nostra amicizia.

E per la famiglia, non c'e' storia (quelliquinon mi mancheranno per nulla). Tornare a casa sara' rilassante. Un anno via ti fa davvero realizzare quanto vuoi bene ai tuoi genitori, e di quanto siano speciali.

Solo quattro giorni. E il 13 Giugno 2013 prendero' l'aereo alle 12.40 da Indianapolis, lasciando l'Indiana, che e' diventata per me come una seconda casa.4
Devo consigliare ai futuri exchange: partite con poca roba! Lo so e' difficile, l'avevano detto anche a me e non li avevo ascoltati. A luglio sono partita con una valigia che non si chiudeva, perche' chissa' di cosa hai bisogno per un anno.
Fidatevi che quello di cui avete bisogno lo troverete. Io non sono una pazza per lo shopping, anzi se mi conoscete sapete che non amo proprio le giornate di shopping. Eppure ho due valigie che non si chiudono e ho dovuto mandare un pacco a casa. LOL

In piu' Martedi siamo andati a fare shopping e ho dovuto comprare un sacco di cose per genitori e bro. In particolare per mio fratello, gli ho rifatto il guardaroba estivo (speriamo che gli piaceranno le cose che ho scelto!).
E devo ammetterlo ho comprato anche una cosa per me. Probabilmente il mio ultimo acquisto americano.


Cuffie!

Dopo lo shopping siamo in macchina e Sha'Lynn la nipote (terza media) di Jeff, prende una gomma da masticare da quelle di Jeff. Lui le urla contro che e' maleducata e che avrebbe dovuto chiedere.
Sinceramentenonpensocheluipossa permettersi di dare delmaleducatoanessuno, essendolo lui. 
Comunque per questo motivo Sha'Lynn decide di andarsene a casa nonostante she was supposed to stay for the night.
Alla sera Daniela mi viene a prendere e andiamo con Christoph alla mia festa a sorpresa a casa di Mason (di cui in realta' sapevo gia' per storie che non posso raccontare al momento). 
La parte piu' divertente in assoluto e' stata quando Nick e Austin nudi si sono buttati nella piscina (ancora verde, sporca e con girini) di Mason. Austin, smart, e' uscito in fretta e si e' rimesso le mutande. Nick invece e' uscito ed ha dovuto rincorrere quelli che gli avevano rubato le mutande ahaha.
Poi hanno deciso di bruciare le mutande di Austin nel falo', perche' ormai erano "infette".
Bonfire, marshmallows, music.
Purtroppo in tanti sono arrivati portando erba, quindi si sono formati i gruppetti di quelli che fumavano che sono spartiti nel bosco.
Nonostante avessi aiutato a montare la tenda di Christoph (l'ho montata io), sono dovuta tornare a casa e mezza notte e mezza. Mentre tutti gli altri sono rimasti a dormire, anche le ragazze. Evidentemente ragazze che rimangono a dormire dove ci sono anche ragazzi non e' un gran problema come i mieigenitoriospitanti mi vogliono fare credere.







Nonostante tutto e' stata una bella festa e sono contenta che Mason l'abbia organizzata!

Mercoledi dopo una mattinata a guardare tennis con Nat, Mason e sua mamma mi vengono a prendere. Jeff vuole parlare con loro per il fatto che mi hanno organizzato le festa a sorpresa senza dirglielo e che volevano che io stessi le notte. Loro si scusano. E tutti si odiano lo stesso. Non so perche' non possono stare in pace, e perche' miei genitori ospitanti non possono stare un po' piu' rilassati. E che poi sinceramente sono interssati solo quando devo uscire. Fanno regole per farmi stare a casa e poi non facciamo niente. Mio papa' ospitante non era a casa il giorno del mio prom, e non e' venuto a vedermi alla graduation. Mia mamma ospitante dice che e' venuta alla graduation, ma sinceramente non le credo molto. Non ha fatto foto perche' "aveva dei pazzi davanti che continuavano ad alzarsi", e quando le ha chiesto se ha visto quanto era alto il ragazzo con cui camminavo la risposta e' stata di nuovo "non vedevo niente" Certo.
Comunque nel pomeriggio esco con Mason, sua mamma e suo cugino e dopo un gelato a East End andiamo a giocare a nascondino nel parchetto. Un caldo allucinante.
Purtroppo devo tornare a casa alle cinque perche' devo andare fuori per cena con la mia coordinatrice Anna, che deve farci la going home orientation. Siamo andate a prendere Nanna (che ha deciso di portarsi Merle) e abbiamo incontrato Emma a Harvey's. 
Pizza terribile all'ananas.
Pero' e' stato bello chiecchierare riguardo alle nostre esperienze. Anna ci ha detto che il preside della scuola e' stato molto deluso dal comportamento della danesi, che sono sempre state tutte insieme e non hanno fatto amicizia con gli americani, quindi l'anno prossimo prenderea' solo 6 exchange students.





Torno a casa e i miei dicono che non vogliono che Mason venga in aeroporto. Non sarebbe neanche venuto in macchina con noi, i suoi lo avrebbero portato. Anche perche' avro' un sacco da aspettare, perche' arriviamo li alle sei (perche' il volo di Nat e' alle 8.30), ma poi il mio volo e' alle 12.40. Cioe' davvero.
I miei genitori ospitanti hanno detto che quando arriveremo li entreranno nel gate con noi, cioe' passeranno il check-in con noi essendo guardians. Ma sinceramente non pensavo che una cosa del genere fosse possibile. Io sapevo che per pasare i controlli hai bisogno del biglietto, e che sui controlli in aeroporto sono rigidissimi. Lettori ditemi se sapete qualcosa in piu'.
Fanno tutto questo cosi nessuno puo' venire in aeroporto con me. Mmmh bello.
Non capisco perche' non possiamo vivere in pace.
Dopo che mi hanno detto questo non ce l'ho fatta e mi sono messa a piangere in bagno.

Giovedi prima di uscire devo aspettare un sacco perche' Mason non ha la macchina. Quindi sto con Nat pranziamo e ci guardiamo un film (Hachi, e anche se l'avevo gia' visto ho pianto).
Mason mi viene a prendere e andiamo a comprare il tubo per portare a casa i miei disegni di arte e una cornice per il regalo che voglio fare a Kalika.

E dopo averci lavorato su per un bel po', ecco qua.


Venerdi e' stata una giornata pienissima. Dopo Skype con i miei, Nat parte per Chicago, Mason mi viene a prendere e andiamo a prenderci qualcosa da TBell. Aspettiamo che il tempo diventi un po' piu' caldo e andiamo a Kokomo Beach, un parco acquatico. E' stato divertente nonostante avesse solo una piscina, un lazy river e due scivoli. E abbiamo incontrato Austin G. e Betsy che fanno i bagnini li.
Dopo finalemente esserci asciugati andiamo a mangiare at Rally's. In realta' il costume di Mason e' ancora bagnato, e sveglione non si e' portato un cambio. Quindi quando andiamo al cinema, congela. Siamo andati a vedere "The Purge", che davvero mi ha fatto paura, pero' sono rimasta delusa dal finale. Vedrete quando esce in Italia.

Dopo tutto il pomeriggio in Kokomo torniamo a casa di Mason e sua mamma decide di portarci alla fair in Converse perche' e' l'ultima prima che io parta, e' come una festa di paese italiana.






Torno a casa presto perche'... sabato there's my Graduation!
E' stato molto emozionante,  nonostante non fosse davvero la fine del liceo, per me rappresentava piu' una fina del liceo americano. E mi spiace che non abbiamo cose cosi a casa. Perche' penso che dia motivazione avere una graduation, invece che avere solo maturita' e nessuno a cui davvero interessa cos'hai raggiunto negli anni del liceo.
Sono dovuta andare a scuola alle otto, perche' al mattino abbiamo fatto foto e la prova. Dopo pranzo con amiche e non (abbiamo dovuto unire due tavoli) ci prepariamo. Audrey non so come e' riuscita a fare qualcosa con miei capelli quindi non erano tanto male con il cap. Questo ha creato problemi, perche' era tutto fissato con forcine e non riuscivo a togliermi il cap quando dovevo ooops ahah. Scusate, tante foto!

Christoph Merle - Angelica, Daniela
 
Daniela- Stacia, Danyel
 
Audrey-Victoria
 
 Taylor-Christoph, Sammy, Cristobal, Sammy, Sean
Olivia, Nanna, Merle-Mrs. McManus
 
 Brooke-Austin
 Randal, Brock-Mr. Whaley!, Christoph
Mason- foto del gruppo
Taylor, Sidney-Michaela
 Selfie- e la foto sul Kokomo Tribune!


Ecco qui il mio diploma!

Come vedete solo la mattina, primo pomeriggio di sabato sono stati molto impegnativi. Se volete dare un'occhiata alla graduation, c'e' il video qui : video della graduation (inizia dopo 17 minuti di schermo con un'immagine, io sono al minuto 24, al minuto 72 e al minuto 81)
Siamo arrivati a casa di Mason verso le tre, e io ho dormito per due ore. Ero distrutta, e graduated!
Dopo essermi rispresa siamo andati in Kokomo, al Ribs Festival. Un festival con concerto, bancarelle con ovviemente ribs, ma anche altre cose.
Siamo stati con il cugino di Mason e la sua fidanzata, poi con Nick e Nathan, e poi siamo andati nella parte dei giochi e abbiamo fatto il percorso confiabile, quello per i bambini (molto divertente).
Dopo tre e girare in giro (cit. Crocodile Dundee) finalmente siamo tornati a casa.



Adesso, don't freak out, ma guardate cosa ho trovato da WalMart! Geronimo Stilton tradotto! E' la prima volta che lo vedo in un'altra lingua.


 Domenica mattina ho lavorato sulle mie valigie, e poi sono andata con Mason a una marea di open house.
Patrick da mezzogiorno e mezza all'una e ventish. Nanna dall'una e mezza alle due. Poi Brooke, Chad and Joe, Betsy and Taylor.




E' stato divertente, e' ho dovuto salutare un sacco di persone.
Ora devo andare, perche' vado a correre con Haley, poi avro' pranzo' con Kalika, Michaela, Nat e Mason e stasera cookout per conoscere i genitori di Christoph che lo sono venuto a trovare.

Ci vediamo/sentiamo in Italia.

Love, Allie (per l'ultima volta)


Era nell'ultimo post italiano, quindi direi di metterla anche nell'ultimo post americano

17 commenti:

Anonimo ha detto...

In che minuto del video della graduation sei?

Gaia Rissone ha detto...

Sarà (stata) la settimana più interessante e emotivamente stressante di tutto il tuo anno! La graduation e poi il ritorno, tutto insieme!
Tra l'altro, come ultimo post dall'America, devo dire che hai superato tutti! Ero già pronta qui con i fazzoletti ahaha :') invece è stato più come un 'una degna chiusura di un'esperienza altrettanto degna'
Vedrai che riuscirai a tornare per rivedere non dico tutti, ma la maggior parte delle persone a cui ti sei affezionata :)

Ah,oggi la nostra prof di francese ci ha fatto parlare un po' per i piani per l'estate.. è normale che, sentendo i miei compagni contenti e felici di andare in vacanza e poi tornare in città, io sia scoppiata a piangere perchè mi mancheranno un sacco? :'/


Comunque,
Fai buon volo Allie, mi mancherà leggere il tuo blog nella seconda ora buca del lunedì. <3

Alice ha detto...

Grazie mille Gaia, mia fedele lettrice. Tu fai buon viaggio, non lasciarti mai scoraggiare da nessuno <3 e non essere triste, questa sara' una prova per vedere chi sono i veri amici! :)

Anonimo: sono al minuto 24, al minuto 72 e al minuto 81

Claudia Sara Vettorazzo ha detto...

Alice mi mancano 44 giorni per partire e sto impazzendo in tutti i sensi, nel bene e nel male xD Mi dispiace che tu debba tornare avendo il dubbio di non poter rivedere chi hai conosciuto quest'anno trascorso lì. Ci sentiamo presto!

Alice ha detto...

Vedrai che ce la farai! In bocca al lupo Claudia :)

Francesca Furlan ha detto...

Ma sai che i miei genitori ospitanti sono assurdi nello stesso modo dei tuoi? Assurdo!
Francesca
PS Il tuo blog è il migliore l'ho letto tutto l'anno :)

Alice ha detto...

Grazie mille!
E davvero non so perche' alcune persone ospitano, non e' che devono, e' una scelta.

Fede ha detto...

Bellissimo post... anche se devo dire che tutto il tuo blog è fantastico! E' stato troppo bello leggere le tue esperienze americane ogni settimana! Ti prego continua ad aggiornareee!!! ;D

Olivia ha detto...

Ciao:)leggo il tuo blog da molto tempo e ogni lunedì controllo sempre se c'è un nuovo post!Scrivi benissimo e ogni volta che leggevo mi sembrava veramente di vivere la tua esperienza. Il tuo blog mi mancherà, ogni lunedì mattina mi dicevo "vediamo se Alice ha scritto qualcosa di nuovo".Mi fa strano pensare che ormai il tuo anno è finito e invece tra poco comincerà il mio.Ti volevo anche ringraziare, perchè grazie a te ho capito cosa significa essere exchange student:)

Greta Giacopuzzi ha detto...

E' tutto l'anno che leggo il tuo blog, e con quest'ultimo post mi hai fatto piangere. Spero di avere un' esperienza bella come la tua! Grazie per averci raccontato tutto, davvero! :)

Alessia Lungo ha detto...

Mi unisco alla catena dei complimenti: complimenti per la graduation, per la vita che ti sei costruita in Indiana, per la squadra di tennis. Complimenti per il blog, perchè lo seguo sempre ed è davvero appassionante. Complimenti per metterti a piangere quando non ce la fai più e per affrontare quest'ultima settimana nel migliore dei modi.

Un bacio (:

Alice ha detto...

Grazie mille a voi ragazze, grazie per avermi sempre seguita e per aver letto quello che avevo da dire...
In bocca al lupo a tutte per il prossimo anno, enjoy it and be strong! <3

Anonimo ha detto...

dubito possano passare il gate se non hanno il biglietto, il problema è che non lo può passare nemmenoM. Ma non potresti mandarliaquelpaese tanto che può succedere, stai partendo mica arrivi. Assecondalie mettiti comunque d'accordo conM. Non mi perderei mai gli ultimi attimi conlapersona a cui vogliobene
Ti verrà a trovare ? Sarebbe bello poter leggere un post sulle sue impressioni sull italia

Alice ha detto...

ahah grazie anonimo per avere scritto parti attaccate antitraduttore! Vedro', solo che penso che passeranno perche' hanno un amico li o qualcosa del genere, o magaristanno solo mentendocome al solito!

Giulia Rocchi ha detto...

Ciao Allie, e' cosi' strano leggere questo ultimo post, forse perche' ho adorato il tuo blog e mi e' sempre sembrato di far parte della tua America.
E' stato veramente un bel post, perche' sei una bellissima persona tu e tutto cio' che sei traspare in quello che scrivi, non ti conosco ma sono orgogliosa di te e del tuo percorso :)
Un bacione

Federico Licini ha detto...

Complimenti per il post, è davvero bello, devi aver passato una settimana intensa! Complimenti anche per il blog, penso sia il migliore in assoluto, sul serio, aggiorni costantemente e stra bene! è l'unico blog che non mi sono mai stufato di leggere del tutto! Buon ritorno a casa :)

ps io parto tra 50 giorni, AIUTO

Alice ha detto...

Grazie Giulia!Grazie Federico! :) Provero' a scrivere anche quando torno! Ma tanto alla fine so che tutti (o quasi) i lettori spariranno tra poco...
In bocca al lupo futuri exchange students1 Sono molto gelosa :)